Il costo dell’energia elettrica aumenta sempre più col passare del tempo, portando le cifre in bolletta a livelli sempre meno sostenibili.

L’impianto fotovoltaico, tra le energie rinnovabili disponibili, è tra le soluzioni più vantaggiose ed ecologiche attualmente disponibili ed è una valida alternativa all’utilizzo delle fonti energetiche più comuni nonché dannose per l’ambiente.

Che cos’è l’impianto fotovoltaico?

L’impianto fotovoltaico è un impianto elettrico formato da più moduli fotovoltaici, che sfruttano l’energia solare per produrre energia elettrica, utilizzando ‘‘l’effetto fotovoltaico’’, attraverso materiali sensibili alla luce solare (ad esempio il silicio). La componente più importante di un impianto di questo tipo è campo fotovoltaico, l’insieme di tutti i pannelli solari dell’impianto: vengono installati sulle superficie esterne di edifici o terreni rivolti verso il sud, che è la condizione di maggiore produttività. Installazioni con orientamento ad Est o ad Ovest permettono comunque una discreta operatività, anche se rendimenti molto minori. Sono proprio questi pannelli a catturare i preziosi raggi solari ed a questo punto entra in azione l’inverter: un dispositivo elettronico che converte la corrente continua generata dai pannelli in corrente alternata (230V). In questo modo l’energia prodotta può essere utilizzata da subito per le utenze domestiche. Una volta installato l’impianto è praticamente autosufficiente: i moduli fotovoltaici hanno una vita che va dai 50 ai 100 anni.

Quali sono i vantaggi del fotovoltaico?

L’impianto fotovoltaico deve essere considerato un investimento non un costo: il capitale investito si recupera nel tempo, in media in 6 anni. I vantaggi che derivano dall’installazione di un impianto fotovoltaico sono numerosi. Innanzitutto viene prodotta energia pulita e rinnovabile, HA UN BASSO IMPATTO AMBIENTALE, consente di auto-produrre energia senza alcuna emissione di gas nocivi per l’atmosfera terrestre: quindi non inquina e non causa danni a lungo termine all’ambiente circostante. I benefici però sono anche di tipo economico: un impianto fotovoltaico consente di risparmiare notevolmente sui consumi della bolletta, di non essere più dipendente dai gestori nazionali di rete elettrica e di produrre in autonomia l’energia di cui si necessita. Inoltre, gli immobili dotati di questo tipo di impianto, aumentano il valore commerciale. Per calcolare l’aumento di valore è sufficiente prendere in considerazione la potenza dell’impianto, la sua durata, il quantitativo energetico prodotto e il costo dell’energia. L’acquisto di un impianto fotovoltaico viene notevolmente alleggerito dalle detrazioni fiscali, lo Stato dà la possibilità di dimezzare i costi ‘‘restituendo’’ a chi sceglie il fotovoltaico la metà delle spese sostenute. La restituzione non avviene con bonifico o con liquidazione monetaria ma sotto forma, e per mezzo, di sgravi fiscali. Inoltre i costi per un impianto sono progressivamente scesi negli anni, fino a renderlo un investimento molto conveniente.

In più con gli impianti fotovoltaici non solo risparmi, ma puoi anche guadagnare. L’energia prodotta e non consumata dall’abitazione viene ceduta alla rete, e dopo una semplice convenzione con il GSE (Gestore dei Servizi Energetici, ente a controllo Ministeriale), viene valorizzata attraverso calcoli specifici, in genere pari al prezzo di costo dell’energia per la zona di installazione.